IL BLOG DI SILVIO TEDESCHI

mercoledì 21 febbraio 2018

NESSUNA PAURA


Se arrivano questi è la fine. Questo è il motto di chi ha paura del Movimento 5 Stelle. Niente di più vero, il cambio eventuale del Governo, comporterà solo, il rispetto delle regole e l'affermazione di alcuni concetti basilari per una democrazia compiuta, null'altro. Inutile demonizzare un Movimento che per esempio combatte il malaffare 😂

martedì 20 febbraio 2018

CARLINO, UN RAGAZZO CHE VALE

Ho appena incontrato e conosciuto Alessio Carlino candidato alla Regione per il Movimento 5 Stelle. Una persona umile, preparata e competente, in grado di rispondere alle mie provocazioni in modo convincente. Ottime le sue idee anche per quanto riguarda questa parte della Ciociaria, sputtanata, inquinata, abbandonata, maltrattata dai rappresentanti sia di destra che di sinistra. Tutto il mio appoggio a chi si propone con umiltà ma che ha alle spalle come Tutor esperienza nel Microcredito e l'aiuto alle imprese e i giovani. Avanti cosi ragazzo, hai tutto il mio sostegno.

lunedì 19 febbraio 2018

LA SINISTRA SALVA LA CIOCIARIA CHE PERÒ VA A DESTRA

Storicamente la Ciociaria è stata la roccaforte della Democrazia Cristiana ma dopo Tangentopoli e con l'avvento di Berlusconi si è trasformata la culla di astri nascenti della politica provinciale. È vero, li abbiamo visti alla prova, il risultato è sotto gli occhi di tutti, ma il consenso più o meno è costante. Asservita alle volontà della Capitale la politica ciociara da sempre è servita a molti (vale anche per la sinistra) per scalare vette " dal vitalizio d'oro" irraggiungibili. Di fatto, molte questioni scottanti sono sempre state risolte dalla Sinistra, vuol dire che i rappresentanti ciociari del PD o della sinistra stessa, hanno saputo giocarsi il jolly al momento giusto in modo da garantirsi anche loro il vitalizio. Ultimo esempio, la vertenza Ideal Standard, molti ci hanno provato a solidarizzare con i lavoratori, Salvini ne ha fatto una bandiera ma di fatto, chi si è adoperato per salvarla è stato il Ministro Calenda e ovviamente il Presidente Zingaretti notoriamente del PD.  Come dire, i doveri istituzionali di questa provincia spettano alla sinistra ma la Ciociaria vota a destra.

martedì 13 febbraio 2018

M5S UNICO VOTO UTILE

Per dare uno scossone a questo sistema vecchio, obsoleto, corrotto l'unica soluzione è quella di votare in massa il Movimento 5 Stelle, non ci sono alternative. In campo ci sono ancora gli stessi partiti e personaggi che hanno distrutto una nazione. Da una parte il Centro Destra capeggiato ancora una volta da Berlusconi, in campo addirittura con Bossi, come se gli italiani avessero dimenticato i loro trascorsi. Dall'altra il PD di Renzi, si quel signore che dopo la batosta del Referendum, aveva promesso di ritirarsi a vita privata. Dimenticavo quella sinistra estromessa dal programma di rinnovamento di Renzi ma comunque in perenne attesa di essere richiamata. Insomma l'unico modo per chiudere definitivamente un periodo storico fatto di malaffare, corruzione, condannati e indagati protetti dall'immunità parlamentare è votare in massa il Movimento di Beppe Grillo.

L'ONESTÀ NON PAGA IN QUESTO STATO

Mi convinco sempre di più di votare il M5S, l'unico Movimento in grado di autocontrollarsi e controllare chi eventualmente chiamato a gestire il denaro pubblico. Un Movimento in grado di sputtanare le mele marce senza vergogna anche in campagna elettorale. Esattamente il contrario di chi, protegge, garantisce l'immunità, a mafiosi, evasori, corruttori, delinquenti, condannati. Basta leggere la lista dei candidati di alcuni partiti per vomitare, sentirsi offesi, oltraggiati, presi per il culo. Si, proprio loro, vorrebbero fare la morale a chi comunque non ha rubato nulla ma deve solo restituire una parte dello stipendio parlamentare per destinarlo all'aiuto delle piccole aziende. Strano questo paese, ridicola la stampa asservita, pronta a buttare fango su chi, cerca di diffondere il verbo dell'onestà in politica. Siamo al paradosso che i delinquenti abituali, quelli che hanno distrutto l'Italia, passano per persone per bene a discapito di chi non ha mai commesso un reato.

lunedì 12 febbraio 2018

domenica 11 febbraio 2018

FASCISTI E ANTIFASCISTI

Trovo davvero ridicolo e anacronistico il duello mediatico e sociale di questi giorni montato ad arte, dalla stampa e le TV prendendo spunto dai gravi fatti di cronaca. Si, trovo il tutto ridicolo perchè con una campagna elettorale in corso, il dibattito tra le forze politiche avrebbe dovuto toccare altri argomenti ben più utili alla sopravvivenza e la vita quotidiana. Forse gli attori principali, i manifestanti, non hanno problemi economici,sono ricchi e quindi se ne fregano ma c'è chi ogni mattina si alza e deve vedere come pagare le bollette, le tasse, deve vedere come portare un pezzo di pane a casa, insomma deve vedere come campare in questa società sempre più scollegata, avida, egoista e menefreghista. Chiudono molte aziende e gli operai vengono sbattuti fuori e i partiti con i loro leader pensano a manifestare in Piazza, sfasciando vetrine, menando alle Forze dell'Ordine, questa è l'Italia forse voluta da qualcuno perché non riesco a trovare altre risposte. Povera Italia.

sabato 10 febbraio 2018

ATTENZIONE CARI RAGAZZI DEL M5S

Attenzione ragazzi del M5S, molti stanno salendo sul carro mettendosi nelle retrovie per poi magari pretendere di rivendicare un ruolo. Gli elettori del M5S sono altri, sono persone che non vedrete mai in faccia, non conoscono i candidati, non amano farsi i selfie, non chiedono nulla, non hanno bisogno di nulla, amano solo l'idea di vedere cambiata questa nazione. L'elettore del M5S, è colui che ha sposato la causa di Grillo e Casaleggio sin dal primo giorno, non ha girato decine di segreterie per chiedere favori, non ama leccare il culo al politico di turno, è un cittadino semplice. Occhio che questi personaggi che, vedo spesso e soprattutto nei video di candidati locali, girano solo per interesse. Noi semplici elettori votiamo con e senza di voi perché sappiamo che alla base c'è chi conduce il Movimento con capacità e soprattutto passione. Voi, esecutori, fate attenzione perché di avvoltoi, il mondo è pieno, occhio ai professionisti del lecchinaggio perchè oggi vi lodano, domani vi tradiscono. Viva il M5S.

SANREMO È IL NOSTRO STATO SOCIALE

Il Festival di Sanremo è un pezzo di storia italiana che va in scena, un appuntamento che è quasi un rito che va avanti dal dopoguerra. Una festa che va vissuta come tale e senza grosse pretese. Vince l'allegria e la voglia di spensieratezza tutta italica, inutile volergli attribuire significati diversi e soprattutto inutile sfruttare il momento per lanciare messaggi politici, sociali, magari con testi che nessuno comprenderebbe. Ho visto alcuni artisti cimentarsi in brani e testi che nulla hanno a che vedere con lo scopo del Festival che comunque, vuoi o non vuoi rappresenta il nostro Stato Sociale.

venerdì 9 febbraio 2018

JAMES TAYLOR E GIORGIA A SANREMO

Momento davvero emozionante. Di fronte a James Taylor ( un mito vivente) e alla bravura di Giorgia bisogna solo inchinarsi.



martedì 6 febbraio 2018

ROCCASECCA IN FOTO




PERCHÉ SANREMO È SANREMO

Come ogni anno, le critiche saranno feroci nei confronti del Festival, molti si aspettavano i loro Big, un livello musicale elevato dimenticando che Sanremo è uno spaccato sulla società attuale.  Se in politica torna in scena addirittura Berlusconi a 81 anni cosa vogliamo aspettarci. È il tempo dei Senatori, il vecchio che avanza 😂😂😂
Però FIORELLO è STREPITOSO






lunedì 5 febbraio 2018

SALVINI, IO NON DIMENTICO


Non mi piace la faccia di Salvini. È quella di una persona tradita. Una persona timorosa dopo che per anni, lui e il suo capo, Bossi,  hanno offeso la mia terra. Ce ne hanno dette di tutti i colori, pecorai, terroni, nullafacenti, assistiti, raccomandati. Sotto il Po tutti terroni, non potrò mai dimenticare queste parole quando andavamo in vacanza a Rimini, sembravamo, appestati. Per le strade, sui mezzi pubblici era un solo grido.  Vattene al Nord buffone, buffone anche chi si fa prendere per culo.