IL BLOG DI SILVIO TEDESCHI

mercoledì 24 settembre 2014

LE REGOLE SONO SOLO PER I FESSI

Non so più se vergognarmi della mia Città o di questo Stato dove le regole, le leggi, le sentenze, le ordinanze diventano carta straccia. In questa Città chiunque può impossessarsi della proprietà altrui, può vietarti di accedere sulla tua proprietà, può letteralmente stracciare un'ordinanza del Giudice tanto nessuno interviene. In questa Città chiunque può infischiarsene degli esposti e denunce anzi può tranquillamente continuare a commettere abusi tanto nessuno glie lo impedisce. In questa Città puoi lavorare tranquillamente e abusivamente tanto nessuno se ne infischia. In questa Città puoi autodenunciarti dichiarando di non essere in regola con le norme sanitarie e ambientali tanto nessuno interviene. Dove abito? A Roccasecca. Dove vedo tutte queste cose? A due passi da casa mia e paradossalmente anche sulla mia proprietà, mi vergogno di questo stato di cose, mi vergogno di essere cittadino italiano. Inutile inviare comunicazioni, scritte, verbali, per telefono, via fax, via mai. Non ti si incula nessuno !!!!!!! Ancora oggi un'ordinanza di un Giudice di novembre 2013 deve essere eseguita anzi chi doveva rispettarla continua tranquillamente a commettere altri reati..... figuriamoci come siamo messi !!!!

LA VITA INSEGNA TANTO......

Ne ho conosciuti tanti di personaggi pubblici che hanno rivestito un ruolo importante nella società Tra di essi molti, si sono distinti e ancora oggi se pure novantenni sono persone ancora rispettate, possono uscire tranquillamente in pubblico e troveranno sempre un amico che gli offrirà un caffè, ma ne ho conosciuto anche tanti che trascorrono la vecchiaia tra l’indifferenza, chiusi in casa da soli, tristi, senza nessuno che gli dica buongiorno, non hanno il coraggio e la possibilità di socializzare, moriranno tra l’indifferenza totale perché, sicuramente negli anni di gloria hanno abusato, hanno strafatto, sono stati arroganti, prepotenti, non pensavano cioè che un giorno sarebbe arrivata l’ora della pensione e sarebbero tornati a essere cittadini comuni.

lunedì 22 settembre 2014

MA FATEMI IL FAVORE........... LECCHINI

Ultimamente, leggo troppo spesso di malumori all’interno del PD e in particolar modo quello ciociaro. Non mi meraviglio e forse sono contento di non averne mai fatto parte se in alcuni casi, qualcosa in comune c’era. Oggi c’è chi accusa i vertici provinciali e soprattutto i  “ mammasantissima “ di gestire il partito in modo superficiale, troppo allegro per meglio dire, un partito che usa la stessa logica spartitoria della vecchia Democrazia Cristiana o il Partito Socialista.  Nulla di più vero se quest’analisi l’avesse fatta un estraneo perche,  mi chiedo, in che modo i “ mammasantissima “ sono riusciti a occupare tutte le poltrone istituzionali? Fino a qualche anno fa i tesserati del PD votavano tutti compatti i candidati imposti, nessuno osava mettersi contro, la colpa è di chi per anni ha abbassato la testa, si è chinato e forse ha anche beneficiato del potere di questi signori. Inutile adesso, fare i critici, accusare la Segreteria provinciale, tentare insomma di cambiare, un metodo testato tante volte e sicuro per chi doveva vincere. Nell’ottica anti Berlusconiana il PD, anche a livello nazionale, per anni ha dimenticato tutto, ha pensato solo a combattere il nemico senza preoccuparsi dei problemi della nazione, paradossalmente oggi l’opposizione apparentemente responsabile di Forza Italia, che vuole bene solo alla nazione, ne è la prova. Ci si meraviglia del fatto che per elezioni provinciali una parte del PD si allea con Forza Italia, UDC e NCD, qual è il problema, il Segretario nazionale nonché Premier lo sta facendo da tempo. Vergogna? Non ci credo, quelli di sinistra veramente, se ne sono andati, si vergognano, chi invece vuole criticare ma rimane nel partito forse attende un domani migliore, attende forse un’investitura perché sa benissimo che il partito garantisce ancora poltrone. Ormai il PD è partito di Governo e come tale agisce autonomamente forte anche dei passaggi alle primare e il voto alle Europee del loro Leader,  un 40% di consensi che autorizzano tanti a gestire il partito con autorevolezza. Peggio per chi credeva di migliorare le cose, credeva magari in un rilancio della Ciociaria ma non hanno il coraggio di ascoltare giovani che magari stanno lavorando all’estero e hanno paura di tornare in Italia ne tantomeno in Ciociaria. Oggi la Ciociaria è solo “ monnezza “ tant’è che il PD è in prima linea per ottenere la gestione della Presidenza SAF, la Ciociaria oggi è perdita costante di posti di lavoro e forse molti pensano che il lavoro del futuro sia quello di leccare ancora una volta il culo ai “ mammasantissima “ del PD

mercoledì 17 settembre 2014

Un pezzo di torta non si nega a nessuno

Era inevitabile, la malattia del PD forte del 40% del consenso, quella cioè di allearsi con il PDL e il NCD prima o poi doveva colpire la restante parte degli italiani. Piano piano, Renzi sta facendo passare per buona la grande coalizione, cioè sta facendo capire agli italiani che per governare in Italia bisogna allearsi con il peggior nemico anche a costo di ridicolizzare chi da tempo propone idee nuove, innovative e forse risolutive per la nazione. E allora ben venga l'inciucio e ben vengano anche quei grillini che hanno deciso di fare politica con buoni propositi e alla fine hanno ceduto al " guadagno " della politica. Come si suol dire, il pezzetto di torta fa gola a tutti, specie se si vive in un periodo di magra come questo. W l'Italia, W i cialtroni, W i falsi puritani, W quelli che senza politica non sanno vivere.

martedì 16 settembre 2014

AVVISO DEL COMUNE DI ROCCASECCA

AVVISO AI CITTADINI

Alcuni cittadini hanno segnalato al Comando di polizia locale la presenza di individui che bussano alle case dei privati, chiedendo di effettuare un controllo sulle modalità di attuazione del servizio di raccolta differenziata porta a porta gestito dalla società che lo svolge per conto del Comune di Roccasecca.Informo la cittadinanza che il Comune di Roccasecca non ha richiesto nessuna verifica di tale servizio, né tantomeno ha autorizzato personale a farlo. Pertanto trattasi sicuramente di tentativo di truffa, per il quale chiediamo ai cittadini di fare attenzione, di non fare entrare nessuno in casa e di segnalare eventuali sospetti al 112, come nel caso di episodi simili accaduti per Acea e Enel. Di tale situazione, configurandosi ipotesi di atto doloso, abbiamo subito allertato le forze dell'ordine e il Comando locale dei Carabinieri nella persona del maresciallo Bottone, affinché metta in campo le idonee strategie di controllo.Tale avviso, infatti, è stato concordato proprio con il maresciallo Donato Bottone e la Stazione dei Carabinieri di Roccasecca, affinché la cittadinanza possa fare attenzione e segnalare eventuali presenze sospette.

venerdì 12 settembre 2014

LA MORTE DI UN'ORSA

Quì non si tratta di essere animalisti o non. Da due giorni l'Italia piange l'orsa Daniza, voglio sapè chi cazzo piange i tanti italiani che si ammazzano perchè non possono più andare avanti...................... ma stiamo impazzendo veramente?

SAPORI D'AUTUNNO 2014

Non voglio fare polemica, non m’interessa e nemmeno è mia intenzione criticare le scelte individuali di cittadini e attività commerciali ma una considerazione la devo fare. Tradirei i miei principi. Roccasecca è una Cittadina che ha l’onore di ospitare ogni anno, poche manifestazioni di richiamo ultra comunale e che comunque sono ormai il fiore all’occhiello, tra cui, inutile negarlo anche Sapori d’Autunno. Bene, mi sembra quasi assurdo che nel momento in cui andiamo a proporre l’evento, tanti si tirino indietro, parlo di sponsor (abbiamo già dato a tizio, a caio, - basta con queste feste, non ce la facciamo più, ecc. ecc.) Ricordo che la nostra, è un'iniziativa è privata e la sua riuscita si basa solo e soltanto sulla partecipazione delle attività commerciali del posto e dei cittadini, non abbiamo altre risorse. Quello che non capisco è che vedo numerose iniziative, private, dove nei manifesti non c’è nemmeno spazio per la descrizione dell'evento, perché pieno zeppo di sponsor. Non voglio dire spesso si sponsorizzino cazzate ma quasi. Forse ad alcuni piace essere presi per il culo, piace spendere soldi a cazzo, buon per loro. Noi come sempre abbiamo le solite difficoltà per raggiungere il budget prefissato e per la riuscita della festa, non dobbiamo guadagnarci. E allora mi corre l’obbligo di ringraziare solo e soltanto le attività commerciali, i bar, che ancora una volta ci hanno accordato la fiducia e si fidano di noi. Grazie a loro che anche quest’anno riusciamo a garantire alla Città di Roccasecca due serata di festa e non cazzate. I Bar della Stazione in particolar modo che nonostante tutto continuano a credere in Sapori d’Autunno e ovviamente il sostegno dell’Amministrazione Comunale per quello che potrà fare. Per il resto devo ancora rimarcare, se non fosse per loro, Sapori d’Autunno sarebbe cosa difficile da realizzare considerato che, molte attività preferiscono festicciole, sagrette di quattro soldi ma che incassano tantissimo. A differenza di altri, l’unica volta che siamo riusciti a ricavare dalla manifestazione qualche euro subito lo abbiamo speso per la Festa di Natale, altri non lo so e se fossi un commerciante che ha sponsorizzato la manifestazione, ne chiederei conto.

martedì 9 settembre 2014

LA PREPOTENZA NON HA LIMITI IN QUESTA CITTA'




E' proprio il caso di dire che in questa Città, l'arroganza, la prepotenza sono termini che hanno un suo peso poiché nemmeno un'ordinanza del Tribunale viene presa in considerazione e cosa ancora più assurda non si riesce a capire chi, ancora oggi, dal novembre 2013 sia a doverla fare rispettare. L'accesso su una corte comune viene sistematicamente ostacolato dai confinanti in tutti i modi, sottrazione della chiave del cancello, installazione davanti al cancello di un vaso in ferro e ben fissato a terra e adesso anche il parcheggio dell'autovettura proprio davanti. Alla faccia della Giustizia, alla faccia di chi crede ancora alla Giustizia rivolgendosi ad essa. In questa Città come si vede dalla foto,  vince chi è più prepotente, chi se ne sbatte delle ordinanze dei Giudici, chi insomma, trasgredendo le leggi, agisce sconsideratamente senza un minimo di rispetto della legge. Spesso ci viene chiesto di rispettare le leggi, ma a quanto pare, il rispetto comporta l'essere presi in giro e soprattutto non potersi godere i propri beni per colpa di una macchina, quella della Giustizia che a mio avviso non funziona. Tutto questo accade a Roccasecca (Fr). Si proprio Roccasecca dove anche un marciapiede, viene chiuso e recintato, impedendone il passaggio ai pedoni. E' vero che questa Città è nota per il famoso film di Totò ma dalla fiction ai fatti ce ne passa. 

venerdì 5 settembre 2014

MA DI CHE COSA VOGLIAMO PARLARE

Mi fanno ridere quando parlano di Arpa che dice che i rifiuti non puzzano, la nascita di nuovi invasi insomma dell'illegalità latente in questa Città. Ma vogliamo scherzare, qui ci si appropria di marciapiedi facendoci addirittura la recinzione e nessuno dice un cazzo e voi ancora parlate di legge, rispetto della legge e cazzate varie? Ma per favore!!!!!!!!

giovedì 4 settembre 2014

IN CHE STATO VIVIAMO

Si perdono giornate intere a intercettare, indagare, a cercare gli illeciti, uffici interi impegnati 24 ore su 24 a tutelare la legge e le persone, poi ti accorgi che da un anno li avvisi di una serie di irregolarità e rischi di degenerazione sociale, e non ti risponde nessuno. Qualcosa non va sicuramente !!!!!!!

lunedì 1 settembre 2014

Le assurdità della Giustizia Italiana

A seguito sentenza del Tribunale mio padre ottiene la riapertura di un cancello sito su corte comune e indebitamente chiuso dalla confinante. La sentenza viene emessa a novembre 2013 dopo precedenti provvedimenti, trattasi peraltro di un passaggio utile per raggiungere la sua proprietà, da Novembre non si capisce chi deve dare esecuzione al provvedimento, nessuna delle autorità competenti riesce a dare spiegazioni plausibili, nel frattempo la controparte finisce di ostacolare il passaggio con altre opere, oggi addirittura pone un vaso davanti al cancello, fissandolo ovviamente a terra e guarda caso adesso oltre alla riapertura del cancello bisogna fare una possessoria e chiedere la rimozione anche del vaso con una nuova azione legale. Mi chiedo in che cazzo di Stato viviamo e fino a quando le Istituzioni tollerano questo stato di cose e cosa più importante vorrò capire in futuro quali siano le responsabilità di tali inadempienze. Cose dell’altro mondo !!!!! Poi  ci si meraviglia che i giornali spesso parlano di liti tra confinanti………….. ci credo !!!!